fbpx

Orari di Apertura: Lun-Ven 8:00 - 12:00; 14:30 - 18:30

Dove Siamo

Via Garessio 4, Imperia

Telefono

+39 0183 29 34 20

Cosa sono le auto ibride?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La preoccupazione legata all’emergenza climatica causata dalle emissioni di anidride carbonica sta motivando sempre più aziende di automotive a ricercare sistemi alternativi di trasporto su strada.

Le auto ibride rappresentano sicuramente un veicolo con basse emissioni, in quanto sono formate da un motore termico e un motore elettrico. I prezzi sempre più accessibili e gli incentivi previsti dai governi nazionali per favorire una mobilità green fanno sì che i consumatori siano sempre più consapevoli dei vantaggi legati ai veicoli elettrici e li preferiscono a modelli diesel o benzina.

Scopriamo insieme tutte le caratteristiche e i vantaggi di questa tecnologia.

Come funzionano le auto ibride?

Vi sarà spesso capitato di sentire la domanda “Ma come vanno le auto ibride?”. Come accennato queste particolari vetture funzionano grazie a due tipologie di motore:

  • Un motore termico
  • Un motore elettrico

L’utilizzo del motore elettrico permette di sfruttare l’energia cinetica che verrebbe altrimenti impiegata durante le frenate o accelerate per riutilizzarla per supportare o escludere completamente il propulsore termico.

Questo complesso sistema permette di creare tre tipi di motore ibrido differenti:

  • Mild Hybrid
  • Full Hybrid
  • Plug-in Hybrid

Il Mild Hybrid è composto da un motore elettrico di piccole dimensioni che immagazzina energia dalle frenate e la fornisce durante la ripartenza del veicolo. In pratica sfruttano il piccolo motore elettrico solo per attenuare gli sforzi di quello termico nei momenti di fermo o di variazione della velocità così da ridurre il consumo.

Il Full Hybrid è provvisto sia di un motore a combustione interna che di un’unità elettrica. La batteria, se caricata adeguatamente, può consentire all’auto di procedere solo in modalità elettrica. Attenzione però: per lunghi tragitti il motore elettrico è a riposo e, quindi, si consuma quanto un modello non ibrido.

Infine il Plug-in Hybrid racchiude un motore elettrico principale e uno secondario che vengono abbinati a un motore termico e a una batteria centrale. A differenza degli altri ibridi il Plug-In deve essere collegato presso le apposite colonne di ricarica o in casa propria. Si tratta della tecnologia più sofisticata che permette di viaggiare in modo elettrico per lunghi tratti, proprio come i modelli tradizionali.

In sostanza la tecnologia ibrida consente un avviamento dell’automobile in modalità completamente elettrica che rispetti l’ambiente e i consumi.

Vantaggi di un’auto ibrida

Il principale beneficio di un’auto ibrida è che funziona in modo quasi completamente green ed emette molta meno Co2. Come abbiamo visto analizzando i vari modelli in tutti i casi c’è una riduzione considerevole del consumo di carburante.

Per promuovere l’acquisto di auto ibride sono previsti moltissimi incentivi tra cui, come vedremo, le agevolazioni sul bollo auto. Inoltre, a seconda della regione di riferimento, le ibride possono parcheggiare a costo ridotto o gratuito sulle strisce blu.

I prezzi di listino delle auto ibride variano rispetto a una normale vettura a benzina. Si tratta di un investimento che viene poi compensato dai minori consumi e soprattutto dagli incentivi che abbiamo analizzato poco fa.

Auto ibride: come si ricaricano?

Le modalità di ricarica delle auto ibride variano a seconda della tipologia. Per caricare la batteria di un’automobile con tecnologia Full Hybrid non servono prese o colonne elettriche: in questo caso, quando il livello di batteria scende, viene subito ricaricata sfruttando l’eccesso di potenza del motore a benzina.

Le vetture Plug-In hybrid sono invece dotate di una presa di corrente che permette di ricaricare le batterie dell’auto presso qualsiasi colonnina pubblica. Questo tipo di mezzi sono equipaggiati di due cavi: uno con spina Siemens e un altro con Mennekes per le prese CCS (Combined Charging System) a 7 pin.

È più difficile descrivere il procedimento che farlo: provare per credere!

 

Come si calcola il bollo delle auto ibride

Tra i vantaggi di scegliere un’auto ibrida, oltre a impattare positivamente sull’ambiente, c’è sicuramente l’esenzione dal pagamento del bollo auto per alcuni anni. La scelta del periodo di tempo ed eventuali sconti sulla tassa di proprietà è chiaramente a discrezione delle singole regioni.

Ad esempio nel Lazio si è esenti dal pagamento del bollo auto di un’ibrida nei primi 3 anni.

Per quanto riguarda la Toscana le auto elettriche beneficiano di un’esenzione nei primi 5 anni al termine dei quali l’importo viene ridotto a un quarto.

In Campania i proprietari di auto ibride sono esonerati dal pagamento del bollo per i primi 3 anni.

La Lombardia ha previsto uno sconto del 50% sull’importo della tassa automobilista per i primi 5 anni per le macchine a basse emissioni acquistate dopo il primo gennaio 2019.

Per scoprire tutte le esenzioni previste per i veicoli ibridi dalla regione di appartenenza è possibile consultare il sito dell’ACI (Automobile Club Italia).

Condividi questo post con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbe interessare anche...

Iscriviti alla Newsletter

Ti inveremo solo le Migliori Offerte dedicate a te. No Spam, promesso!