fbpx

Orari di Apertura: Lun-Ven 8:00 - 12:00; 14:30 - 18:30

Dove Siamo

Via Garessio 4, Imperia

Telefono

+39 0183 29 34 20

Come spurgare i freni ABS

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Controllare l’impianto frenante periodicamente è un operazione fondamentale per garantire la sicurezza del conducente e dei passeggeri a bordo.

 

Tra i tanti problemi che i freni dell’auto possono riscontrare, la formazione di bolle d’aria che diminuiscono drasticamente l’efficacia della frenata rappresenta sicuramente un aspetto da non sottovalutare. Ma come risolvere questo problema? Grazie allo spurgo dei freni, che garantisce delle performance sempre ottimali e scongiura qualsiasi pericolo legato al malfunzionamento dei freni.

 

È consigliabile per ogni automobilista procedere con questa operazione ciclicamente, anche per non arrecare danni alla macchina.

 

In questa sede scopriremo come spurgare i freni dell’auto e quali sono le cause del problema.

 

Come spurgare i freni auto dell’auto?

Il progresso tecnologico ha implementato considerevolmente la sicurezza delle automobili, soprattutto negli ultimi anni. La scoperta più significativa in questo senso è data dall’impianto abs, ormai diffuso da parecchio tempo, che evita il bloccaggio delle gomme al momento della frenata.

 

Come abbiamo anticipato, con il passare del tempo, è possibile che si formino delle bolle d’aria all’interno dell’impianto frenante. Proprio in questo caso bisogna procedere con lo spurgo dei freni dell’auto. Il procedimento per spurgare i freni dell’auto, siano essi abs che privi di un sistema di assistenza alla frenata, è identico.

Il primo step da compiere è decidere se effettuare lo spurgo dei freni in modo autonomo con l’ausilio di un kit spurgo per freni auto fai da te o , in alternativa, contattare un’officina specializzata, dove l’operazione verrà eseguita da professionisti qualificati.

Una volta deciso come cambiare l’olio, si inizia con lo spurgo.

Innanzitutto l’auto va posizionata in piano. Dopodiché si svita il tappo del serbatoio e con una pompa si estrae tutto l’olio usato. Una volta compiuta questa fase, bisogna pulire alla perfezione il serbatoio dai residui del vecchio liquido. Portato a termine lo svuotamento, ci si può procurare l’olio per il veicolo e procedere alla sostituzione, stando attenti a rimuovere completamente il vecchio olio e inserirlo in un apposito contenitore.

L’uso dei guanti di gomma per proteggere le proprie mani dall’olio è fondamentale per prevenire irritazioni.

A questo punto è opportuno rivolgersi alle isole ecologiche locali, dove è possibile smaltire l’olio gratuitamente. Nel caso in cui l’olio esausto superi i 600 litri è necessario contattare il Consorzio Nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati (CONOU) per il ritiro del liquido. L’Italia è fortunatamente tra i leader europei nella raccolta degli oli usati, ma bisogna comunque prestare estrema attenzione alle disposizioni per tutelare l’ambiente e gli animali. L’olio per i freni rappresenta una sostanza nociva e altamente inquinante.

Infine è consigliato scrivere nel proprio libretto quando è stato effettuato l’ultimo cambio olio, al fine di avere un riferimento preciso per le future sostituzioni.

Completata questa fase, si passa allo spurgo dei freni.

Per cominciare, bisogna premere il pedale del freno fino in fondo. A questo punto è necessario svitare la valvola di spurgo della ruota da cui si è partiti (ad esempio la ruota anteriore destra) e connetterla a un piccolo tubo di gomma, così da evitare che nel circuito entri nuovamente aria.

Il procedimento potrà dirsi concluso quando dal tubo di gomma uscirà olio in modo costante. Chiaramente l’operazione va effettuata su tutte e quattro le ruote.

Come si fa a sapere che i freni auto vanno spurgati?

Di norma lo spurgo dei freni dell’auto va effettuato ogni due anni, ovviamente questo lasso di tempo varia in base allo stato dell’automobile. Come abbiamo visto, si tratta di un’operazione necessaria affinché l’impianto frenante funzioni perfettamente.

Ma quali sono i campanelli d’allarme per accorgerci che l’olio dei freni va sostituito? Il primo segnale è determinato dalla durezza del freno nel momento in cui si va a schiacciare il pedale. In poche parole non si percepisce una pressione corretta sul pedale e si ha un arresto dell’auto molto più lungo e meno efficiente. In questo caso è consigliato rivolgersi a uno specialista o procedere con un controllo del serbatoio.

 

Quali sono le cause che portano allo spurgo dei freni?

Come abbiamo visto, le bolle d’aria nei freni causano dei malfunzionamenti dell’auto che possono essere risolti solo con lo spurgo dell’impianto frenante.

 

Per evitare la creazione delle bolle d’aria è utile innanzitutto usare un olio che rispetti le caratteristiche dell’auto. Le varie proprietà dell’olio vengono riportate direttamente sulla scheda del prodotto, ma potete consultare anche il vostro meccanico di fiducia per ricevere un’indicazione.

 

Altresì, l’olio vecchio può modificare la temperatura di ebollizione del fluido e generare dei blocchi d’aria in alcuni punti dell’impianto.

 

Condividi questo post con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbe interessare anche...

Iscriviti alla Newsletter

Ti inveremo solo le Migliori Offerte dedicate a te. No Spam, promesso!